Top

Comitato consultivo misto dell’Azienda USL di Bologna: bilancio delle attività e prospettive future

16 Feb

Comitato consultivo misto dell’Azienda USL di Bologna: bilancio delle attività e prospettive future

Un’esperienza positiva di partecipazione, sia per il numero di incontri e di argomenti trattati, che per le proposte sui temi che stanno a cuore dei cittadini. E’ questo in estrema sintesi il bilancio dell’ultimo triennio di attività (2009-2011) del Comitato Consultivo Misto dell’Ausl di Bologna, organismo di partecipazione dei cittadini per il controllo della qualità dei servizi sanitari previsto dalla Legge Regionale 19/1994.

Nell’ultimo triennio il Comitato – di cui fan parte associazioni di volontariato e di familiari, sindacati pensionati e tecnici dell’USL – ha infatti promosso30 sedute e organizzato quattro gruppi di lavoro interni mirati ad approfondire alcune tematiche specifiche, ritenute di particolare interesse per i cittadini. Dagli “Anziani”, alle “Visite alle strutture” (poliambulatori e centri diurni), al delicato tema delle “Liste d’attesa”, alla “Comunicazione”.
Un percorso di partecipazione che ha visto il coinvolgimento di più  di 35 associazioni, tra cui anche l’Auser di Bologna, a cui è stata affidata la presidenza.

Nonostante questi importanti ottimi riscontri partecipativi uno dei principali obiettivi per l’anno 2012 (in cui è previsto tra l’altro il rinnovo della composizione del Comitato) sarà quello di estendere il confronto ed allargare la partecipazione ad altri soggetti del territorio, a partire dal mondo del volontariato e della istituzioni locali.
“L’attuale Comitato Consultivo Misto, nominato nell’aprile del 2009, pur con le defezioni iniziali di alcune associazioni, può vantare un’esperienza positiva di partecipazione e di impegno – sottolinea Maria Leone, rappresentante di Auser e Presidente del Comitato – Tuttavia non sono mancate alcune difficoltà, in particolare nella creazione di sinergie tra le associazioni partecipanti e quelle esterne al comitato. Criticità che si potrebbero superare attraverso l’allargamento della partecipazione di nuove associazioni e cercando nuove formule per lavorare insieme attraverso percorsi formativi condivisi”.


Il bilancio di lavoro del Comitato Consultivo Misto dell’Azienda USL di Bologna per il triennio 2009-2011 è disponibile integralmente sul sito dell’USL:
http://www.ausl.bologna.it/news/archivio-2012/auslnews.2012-01-10.9003929038/files/DOC-bilancio-CCM-BO-2009-2011.pdf

Share