Top

Il Progetto

Abitare Solidale

Un progetto nato per dare nuove opportunità promuovendo nuovi percorsi di co-abitazione tra anziani e non solo.

A chi si rivolge?

A chi ha una camera da letto in più e a chi ha bisogno di un alloggio temporaneo per una momentanea necessità.

A chi non si rivolge?

A chi è non-autosufficiente

A chi ha bisogno di una badante

A chi cerca una soluzione permanente

A chi cerca una compagna o un compagno

Non spaventarti!

Il rapporto di convivenza si basa su un patto che prevede una reciproca solidarietà e lo scambio di aiuti all’interno della stessa casa.

Nel periodo di prova e anche in seguito se qualcosa non funziona è possibile interrompere la convivenza.

Il percorso è sostenuto dagli operatori di Abitare Solidale e dai volontari che offrono garanzia e attenzione.

Anche i servizi pubblici collaborano al progetto.

Quindi

    • Hai un appartamento troppo grande per le tue esigenze?
    • Hai la necessità di una collaborazione per risolvere semplici problemi di ogni giorno e vivere meglio la quotidianità?
    • Desideri condividere con qualcuno non solo gli spazi fisici della tua abitazione, ma anche le emozioni e i sentimenti per sconfiggere la solitudine e creare nuove amicizie?
    • Vuoi condividere parte di un progetto per promuovere un nuovo Welfare di Comunità?
    • Vuoi contribuire alla crescita di una comunità più solidale, fondata sul reciproco sostegno?

Aderisci a Abitare Solidale!

I vantaggi

Per chi ospita:

    • Un aiuto per la gestione della casa per piccole mansioni quotidiane;
    • Un’opportunità per sentirsi meno soli, per stare insieme e condividere momenti di socialità, riscoprire il piacere della complicità;
    • Un contributo per le utenze.

Per chi è ospitato:

    • poter disporre di un alloggio a fronte di un contributo per le utenze;
    • avere uno spazio di vita proprio e decoroso e la possibilità di costruirsi un futuro senza il pensiero dell’affitto.

Per entrambi:

    • poter favorire nuove amicizie.

I doveri

Per chi ospita:

    • garantire il decoro degli spazi abitativi messi a disposizione;
    • rispettare esigenze di vita, sociali e di lavoro dell’ospite.

Per chi è ospitato:

    • aiutare l’ospitante nella gestione della casa e nello svolgimento di semplici mansioni quotidiane (fare la spesa, pulizie dell’abitazione, preparazione dei pasti, etc);
    • contribuire alle spese della casa quali le utenze;
    • assecondare l’ospitante nelle sue esigenze di ospitalità;
    • rispettare orari e abitudini.

Per entrambi:

    • formalizzare la convivenza attraverso un patto abitativo che tenga conto delle reciproche esigenze

Abitare Solidale è un progetto promosso dall’associazione Auser Volontariato di Bologna.